Niente è per sempre è il nuovo singolo di Fabio Rovazzi

Fabio Rovazzi  presenta in anteprima su RTL 102.5 “Niente è per sempre“, il singolo già in rotazione radiofonica, arriverà sulle piattaforme digitali dal 3 gennaio.

Fabio Rovazzi ritorna a distanza di sei anni in veste di cantante con il solito gusto per la provocazione, a volte leggera a volte più tagliente.

Il brano è stato scritto dallo stesso Rovazzi con la collaborazione di Paolo Antonacci e composto e prodotto da Davide Simonetta:
«Antonacci e Simonetta sono riusciti a tirare fuori un pezzo di me che facevo fatica a fare uscire. Sono sempre stato legato alla leggerezza e invece con questo brano mi sono convinto a fare qualcosa di diverso. Rientro nella bolla della musica leggera e divertente, questa canzone non è stata una cosa programmata o strategica. È un pezzo liberatorio e lo considero un passo in avanti per la mia carriera».

Un brano nato anche dall’esigenza di sottolineare quanto sempre più spesso ci soffermiamo sulle banalità dando molto più peso alla superficialità e a ciò che si vede piuttosto che pensare alle soluzioni dei veri problemi e ai valori che contano davvero.

Un altro argomento è la memoria e prosegue parlando di tutte le cose che abbiamo perso e dimenticato, perché ovviamente niente è per sempre.

Fabio Rovazzi

Oltre ad essere il primo singolo in uscita per il 2023 questo brano non avrà nessun videoclip:
«Qualunque videoclip avrebbe svalorizzato il testo, ci tenevo a farlo ascoltare e non vedere. Per il futuro continuerò a fare i video e continuerò a fare musica»

Ai microfoni di RTL 102.5 Fabio Rovazzi ne ha approfittato per raccontare anche il suo rapporto con i social:
«I social impongono una pubblicazione costante ma io faccio una vita normale e posto solo quando ho qualcosa di interessante da dire o da mostrare. Per la promo del brano abbiamo fatto dei post sul feed postando cose che non ci sono più per fare riferimento al titolo del singolo, mia madre pensava mi avessero hackerato il profilo. La reazione è stata molto divertente».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *