Ci lascia Prince, il principe del pop

Prince è morto. Il corpo senza vita del cantante è stato ritrovato in un ascensore degli studio di Chanhassen, dove registrava le sue canzoni. Lo ha detto la polizia che per ora non ha dettagli sulle cause della morte. La polizia avrebbe ricevuto una chiamata alle 9.43 ore locali.

Aveva 57 anni. Era stato ricoverato qualche giorno fa d’urgenza, e il suo agente aveva parlato solo di «una banale influenza». La star aveva comunque dovuto cancellare due suoi concerti. Lo stesso agente ne ha poi confermato la morte.

Oltre un milione di tweet sulla rete in pochissime ore per lanciare un piccolo saluto al grande artista da parte dei fans di tutto il mondo.
Prince Rogers Nelson, in arte Prince, è stato un cantautore, compositore, produttore discografico, attore e regista. Ha raggiunto l’apice della sua popolarità negli anni ’80. Nel 2004 la rivista Rolling Stone lo ha inserito al 27esimo posto nella lista dei 100 migliori artisti.

Prince-foto2

Era da oltre trent’anni uno dei più talentuosi, prolifici e ingovernabili artisti della musica mondiale. Era nato il 7 giugno 1958 a Minneapolis. Dalla fine degli anni Settanta ha frequentato i più svariati generi musicali: dal soul al funk, passando con disinvoltura al jazz, al pop e al rock psichedelico, conquistandosi una folta schiera di fedelissimi fan che seguono ossessivamente le sue gesta, impegni e intemperanze. Un talento omaggiato niente di meno che da Miles Davis, che con Prince ha collaborato in diversi momenti, paragonandolo a Duke Ellington (e facendo infuriare Wynton Marsalis).

prince-foto Era nota la sua mania di esibirsi a sorpresa nei club dopo i concerti ‘ufficialì in estenuanti jam session improvvisate. È stato uno dei primi a vendere la sua musica online, fino a decidere, però, a luglio del 2015, di togliere tutte le sue canzoni da piattaforme popolari come Spotify e Apple Music, restando solo su Tidal, lanciata dal musicista e produttore Jay Z.

Dario Privitera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *